ROMA – “Il 20 febbraio sarà soprattutto una giornata di ascolto più che di proposta. Da madre di tre figli, con un marito in sedia a rotelle, penso che l’attivismo civico e la generosità dei cittadini non sempre vengano intercettati dai partiti che spesso non sanno intercettare e interpretare queste istanze. Visto che, per la mia storia, sono sempre riuscita ad avere un supporto con questi mondi ho ritenuto fosse davvero importante che chi come Martina, che auspico guiderà il Pd, o Delrio, Calenda e Richetti, possano ascoltare esponenti di queste realtà oltre che raccontare cosa hanno in mente, anche se sono convinta che di sicuro hanno progetti importanti”. Così la consigliera del Pd alla Regione Lazio, Valentina Grippo, intervistata dall’agenzia Dire, ha lanciato la prossima iniziativa

“Gli altri siamo noi”, un evento previsto il 20 febbraio quando si ritroveranno a parlare dell’agenda del Pd sul sociale il segretario uscente Maurizio Martina, e gli esponenti Dem Carlo Calenda, Graziano Delrio e Matteo Richetti.

LAZIO. GRIPPO (PD): LEGGE IPPOTERAPIA PER INTEGRARE SOCIALE A SANITÀ

“L’azione principale che dovrà mettere in campo la Regione Lazio, nei prossimi anni, deve essere quello di aggiungere ai servizi sanitari di base, che vanno migliorati e su cui si sta lavorando, anche i servizi sociali che toccano il complesso della vita di chi è più fragile. Ad esempio, sulla falsariga del Friuli, presenterò una proposta di legge per le attività integrative fatte con gli animali a supporto della disabilità, come l’ippoterapia. Tutte le disabilità fisiche e psichiche non hanno bisogno solo di risposte sanitarie ma anche, e soprattutto, di risposte sociali. Noi ci stiamo lavorando. In questo, invece, il Comune di Roma oggettivamente fatica a dare risposte”. Così la consigliera del Pd alla Regione Lazio, Valentina Grippo, intervistata dall’agenzia Dire, ha parlato delle iniziative sul tema del sociale in programma alla Pisana.

PD. GRIPPO: MARTINA ALLENERÀ SQUADRA DEM, E VALORIZZERÀ ZINGARETTI

“Da una parte c’è un progetto che nega il lavoro fatto in questi anni e che legittimamente si sentirebbe più rappresentato da uno schema simile a quello di un Ulivo 2.0, con partiti separati che si aggregano. L’altro, quello che mi convince di più, è quello che ha proposto Martina. Il segretario uscente, che ha gestito questa fase complessa tenendo insieme tutti i pezzi, è la persona più adeguata a dare continuità alle cose che noi riteniamo siano state fondamentali per il Paese dei Governi del centrosinstra, con un aggiornamento dell’agenda ai temi della contemporaneità. Così la consigliera del Pd alla Regione Lazio, Valentina Grippo, intervistata dall’agenzia Dire, ha parlato delle primarie del Partito Democratico, previste per il 3 marzo, che serviranno a scegliere il segretario Dem.

Con le primarie del 3 marzo, spiega Grippo, “stiamo facendo un vero congresso, non sulle persone ma sull’idea di Partito Democratico e sull’idea di società. In un momento di crisi del Pd, che ha visto una contrazione di consensi, stiamo decidendo cosa vogliamo essere domani e quale deve essere la risposta più adeguata per avere un progetto riformista ed europeo che sia antagonista a quello dei populisti”.

“Quello che mi ha convinto di Martina- conclude- che sta facendo la campagna con Richetti come suo secondo, è che parla al plurale. Il prossimo segretario sarà un allenatore e non un goleador, uno che ha in mente una squadra. E credo che Martina segretario potrà valorizzare e portare con se anche l’ottima esperienza che Zingaretti sta facendo come presidente di Regione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.