Cosa fare se il parcheggio per disabili assegnato è occupato da un automobilista “distratto”? Una volta che accade, c’è solo da chiamare la polizia locale, coi tempi e i disagi che questo inevitabilmente comporta.
Però l’amministrazione può fare prevenzione e diffondere così anche una cultura di maggiore rispetto: è il caso del Comune di Velletri, che, grazie a una convenzione priva di costi con l’ACI, ha avviato la sperimentazione di Tommy 2.0, un meccanismo che attiva un allarme sonoro quando il posto-auto assegnato viene occupato senza autorizzazione, così da segnalare l’abuso e dissuadere l’automobilista poco attento… 
Ne abbiamo parlato ieri, con l’assessore Edoardo Menicocci, che ha promosso il progetto, il sindaco Orlando Pocci, i rappresentanti di ACI Mobilità, il Comandante della Polizia locale Maurizio Santarcangelo e le rappresentanze di associazioni di disabili, che hanno colto anche l’occasione per suggerire futuri sviluppi del progetto, per un contrasto ancor più efficace alla sosta selvaggia sui parcheggi dedicati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.