Ho presentato in aula una modifica alla legge sul diritto allo studio che rende immediatamente efficace l’elezione del rappresentante degli studenti. 
La legge per il diritto allo studio nella Regione Lazio, di cui sono stata relatrice a inizio legislatura, ha avuto infatti il merito di semplificare e razionalizzare il funzionamento e la governance dell’ex ADISU, oggi denominato DISCO. Questo ente ha un Consiglio d’Amministrazione che ricomprende al suo interno una rappresentanza studentesca. Per sua natura, l’elezione del membro che rappresenta gli studenti ha una peculiarità rispetto agli altri componenti: nasce da un lungo e partecipato processo democratico di scelta, cui è opportuno che segua automaticamente una piena operatività del ruolo, al di là delle altre vicende che eventualmente coinvolgano la governance dell’ente, e questa modifica garantisce questo risultato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.