VALENTINA GRIPPO VALUTA ADDIO AL PD:”PER LAZIO SERVE PROGETTO RIFORMISTA”

Se il Partito Democratico appoggerà il Raggi bis e andrà nella direzione di un accordo strutturale con il Movimento Cinque Stelle in tutti i comuni e le regioni “per me rimanere dentro il Pd oggettivamente diventerà un problema”. A dirlo all’Adnkronos è il consigliere regionale del Lazio Valentina Grippo, anche membro della Direzione nazionale del Pd che aggiunge: “Farò un appello a tutte le forze che in Regione credono nella possibilità di un progetto riformista che si opponga a tutti i populismi e si sforzi di costruire l’alternativa che i romani meritano”.

Continua a leggere su https://www.adnkronos.com/fatti/politica/2019/10/14/valentina-grippo-valuta-addio-per-lazio-serve-progetto-riformista_mZb2N9C9gilKJ5sLuP5BwM.html

(DIRE) Roma, 14 ott. – “Il tema Raggi non e’ ‘dimissioni si’ o no’. Raggi deve fare il sindaco, cosa che non sta facendo. Spero non sia vero, ma se in qualche testa del centrosinistra gira l’idea di un’alleanza tattica con un sindaco che questo mestiere non lo sa fare lo ritengo piuttosto pericoloso”. Lo ha detto in un’intervista all’agenzia Dire il consigliere regionale del Pd, Valentina Grippo.
“Andiamo in giro tra topi e cinghiali, la citta’ e’ ferma da tre anni, pensare che questa persona, che non aveva gli strumenti per fare il sindaco di una citta’ complessa come Roma, possa essere la carta per una seconda fase del governo della Capitale mi sembra paradossale- ha aggiunto Grippo- Ma voglio pensare che nessuno nel Pd si faccia venire questa idea”.

(DIRE) Roma, 14 ott. – “Siamo passati da due anni in cui dicevamo che eravamo contro tutti in populismi, quello di destra di Salvini e quello del ‘No’ di Di Maio, a oggi dove ci troviamo a dire che tutto sommato uno di questi due populismi e’ un alleato possibile. Diffido di quando il Pd crea le sue priorita’ a partire dal fermare qualcuno perche’ c’e’ un nemico che avanza, si tratti di Salvini, Berlusconi o chiunque altro”. Lo ha detto in un’intervista all’agenzia Dire il consigliere regionale del Lazio del Pd, Valentina Grippo.
“Penso che il centrosinistra e il Pd debbano avere una proposta credibile perche’ il Paese e’ fermo, in difficolta’, non e’ accogliente per chi viene da fuori ma soprattutto per gli italiani: sulla salute, sulla formazione, sui temi fondamentali i cittadini non vedono un progetto- ha aggiunto Grippo- Non penso che la risposta sia nel dire ‘dobbiamo per forza unirci con qualcuno per fermare un pericolo’. Piuttosto si devono costruire alleanze con chi come noi crede in una risposta riformista, di costruzione democratica di una soluzione e non penso che i 5 stelle oggi esprimano questo”.

(DIRE) Roma, 14 ott. – “Il Partito democratico sta morendo perche’ si fa asfissiare dalle tattiche, dalle correnti e anche se questo modo di ragionare arriva da fuori non mi appassiona. Il tema non e’ fare il gruppo o muovere i personaggi, ma riuscire a fare le cose per cui siamo stati eletti e stiamo in Regione. Per me inizia a essere molto complicato riuscire a farlo dentro il Pd. Pensavo davvero che fosse un luogo del cambiamento, ho la sensazione che questo non avvenga”. Valentina Grippo si avvia ad uscire dal Pd. La consigliera regionale (vicina al ‘Renzipensiero’), nel corso di un’intervista all’agenzia Dire, ha commentato l’uscita dell’esponente romano di Italia Viva, Luciano Nobili, che sabato aveva annunciato la nascita alla Pisana di un gruppo del nuovo movimento fondato da Matteo Renzi.
“Domani sentiro’ cosa si dira’ in direzione nazionale, se veramente andiamo verso uno schema che ci riporta indietro di tanti anni, che e’ quello spostamento dell’asse verso una visione statalista, populista, che non parte piu’ dalla scelta del miglior ceto politico per governare, se questa sara’ la direzione- ha spiegato Grippo- saro’ obbligata a fare altre scelte e a fare anche un appello a tutte le forze che la pensano come me”.
Ma parlare di un nuovo gruppo in Consiglio regionale e’ ancora prematuro: “Prima di tutto mi guardero’ intorno tra i colleghi del Consiglio regionale, chi fa politica a Roma e nei comuni intorno e chiedero’ chi e’ interessato a fare un percorso insieme che torni a pensare a un riformismo del cambiamento che era al centro dei governi Renzi e Gentiloni- ha concluso Grippo- Con chi fare questo schema e’ prematuro dirlo perche’ ci sto riflettendo, anche in base a quello che succedera’ negli assetti regionali”.

RENZI, TOTI, BERLUSCONI: EFFETTO DOMINO SULLA REGIONE LAZIO

In Regione Lazio la scissione di Matteo Renzi potrebbe determinare l’uscita di Valentina Grippo dal Pd. Giuseppe Cangemi ritorna in Forza Italia. Adriano Palozzi conferma il sub gruppo di Cambiamo con Giovanni Toti.

Effetto domino. Gli spostamenti della politica nazionale ridefiniscono l’orizzonte anche nell’Aula della Regione Lazio. La scissione a freddo annunciata questa mattina da Matteo Renzi ha innescato la riflessione del consigliere Dem Valentina Grippo: la prossima settimana deciderà se andare via dal Pd o restare. La separazione a caldo varata nei giorni scorsi dal governatore della Liguria Giovanni Toti determinerà domani la formazione del sub gruppo Cambiamo in Regione Lazio anche senza Antonello Aurigemma. (leggi qui Aurigemma manda di traverso il primo gruppo a Toti). L’uscita da Forza Italia ha determinato il ritorno a casa del Consigliere Giuseppe Cangemi, che alcuni mesi fa era transitato nel Gruppo Misto per incompatibilità politica con quelli che poi sono diventati gli attuali Totiani.

Continua a leggere su https://www.alessioporcu.it/articoli/scissione-renzi-conseguenze-lazio-grippo-cangemi-rientra/

REGIONE LAZIO, STALLO PD-M5S: SPUNTA IL FATTORE RENZI

Ma sui delicati equilibri dell’aula – con il centrosinistra che si regge su numeri molto risicati, grazie anche al patto d’aula con due consiglieri eletti nel fronte opposto – incombono adesso la svolta di Matteo Renzi e le turbolenze interne al centrodestra. Nel parlamentino regionale, in realtà, al momento non ci sono migrazioni sicure verso Italia Viva, il nuovo partito renziano: l’eletta più vicina all’ex premier, Valentina Grippo, si è presa qualche giorno di tempo per decidere su da farsi. La consigliera, politicamente legata a Matteo Richetti, non ha mai nascosto le sue critiche al partito, e potrebbe decidere per l’addio, pur restando nella coalizione che sostiene Nicola Zingaretti, di cui (a meno di un allargamento al M5S) diventerebbe ago della bilancia. Tra le incognite da prendere in considerazione c’è però anche il regolamento della Pisana, che richiede almeno tre consiglieri per la formazione di un nuovo gruppo. L’addio al Pd della Grippo, che comunicherà la sua decisione la prossima settimana, la costringerebbe ad approdare al Misto: a meno di non trovare altri due compagni di strada, condizione al momento improbabile. Spostando il fuoco sul Campidoglio, l’unico addio certo al gruppo dem sembra essere quello di Roberto Giachetti, ex candidato sindaco del centrosinistra, fedelissimo di Renzi.

Continua a leggere su https://www.ilmessaggero.it/roma/news/regione_lazio_stallo_pd_m5s_fattore_renzi-4742257.html

 

(DIRE) Roma, 20 set. – “La prima cosa deve fare un partito moderno e’ federare le buone esperienze, non avere paura ad aprirsi, deve formare e avere coraggio di scegliere, non cacciare i piu’ bravi, come e’ successo su questo territorio, non cooptare i piu’ fedeli, ma scommettere sulle persone che sanno parlare con le persone”. Lo ha detto il consigliere regionale del Pd, Valentino Grippo, nel corso della festa del Giovani Democratici in Municipio II riferendosi a cio’ che il centrosinistra dovra’ fare per tornare a governare in Campidoglio.
“A Roma dobbiamo darci un’agenda che parta da queste convinzioni e candidare, dal sindaco ai consiglieri comunali e municipali, tutte le,persone che abbiano queste caratteristiche- ha aggiunto- Il che non significa che il rinnovamento e’ meglio dell’esperienza ma ci si ponga la domanda di chi ha competenze, chi sa attirare il consenso e parlare con le persone. Chi e’ in grado lo candidiamo, agli altri troviamo un mestiere o se lo trovano da soli”.
(Mtr/Dire
20:38 20-09-19 .

(DIRE) Roma, 20 set. – “Serve un sindaco che sia in grado di fornire da una parte i servizi di base ma dall’altra abbia una visione tale per cui va dal governo e gli dice ‘non darmi risorse un po’ per tutto ma investi sui cervelli’. Da li’ Roma puo’ ripartire”. È l’idea sul futuro della Capitale che Valentina Grippo, consigliera regionale del Pd, ha illustrato nel corso della festa dei giovani democratici del II Municipio.
“A Roma da una parte manca la capacita’ di amministrare bene, sicuramente se ci sono cattivi amministratori la cultura non e’ una risorsa per la citta’, ma a Roma da tanti anni, non solo quando amministrano gli altri, manca una visone per la Capitale- ha spiegato- Tutte le capitali del mondo hanno avuto un momento di crisi perche’ le tradizionalmente vivevano di grandi istituzioni che creavano attorno a loro l’indotto produttivo. A un certo punto questo non e’ stato piu’ sufficiente e nessuna capitale e’ stata in grado di essere motore che generava reddito.
Alcune si sono trasformate, il sindaco di Washington mi fece vedere come la citta’ passo’ dal 47esimo al quinto posto nella graduatoria dei ricavi da turismo. Roma ha un patrimonio turistico, culturale e dell’audiovisivo diffusissimo ma questo tessuto produttivo non e’ stato accompagnato ne’ dal basso ne’ dall’alto. Veltroni e’ stato l’ultimo sindaco a dire che bisognava investire sulla cultura come volano produttivo della citta’”.
Per Grippo “la cultura, il sapere, la sanita’, il mondo delle professioni, sono il patrimonio piu’ importante che ha Roma.
Bisogna ripartire dal basso, facilitando chi opera in quei settori, e dall’alto dicendo ‘questo e’ l’asse su cui voglio investire”.
(Mtr/Dire) 20:02 20-09-19 NNNN

(DIRE) Roma, 20 set. – “La buona amministrazione, che peraltro adesso non c’e’, non e’ la risposta politica ai problemi. Il nostro problema non e’ la fuga dei cervelli, mio figlio studia a Milano e per i millennials e’ naturale fare parte dei loro studi all’estero, semmai il problema e’ perche’ i figli dei francesi o dei giapponesi non ritengono attrattivo venire a studiare a Roma o perche’ una persona che visita Roma non pensi ‘non voglio solo visitarla ma voglio, ad esempio, comprare un appartamento per i miei figli”. Lo ha detto la consigliera regionale del Pd, Valentina Grippo, della festa dei giovani democratici nel II
Municipio di Roma.
“Manca un lavoro profondo tra mondo produttivo e accademico cioe’ la costruzione di curriculum formativi che faccia si’ che il mondo del lavoro ci dica non solo ‘ci servono piu’ laureati in Legge piuttosto che in Scienze umanistiche’ ma ci dicano proprio ‘dateci archeologi che abbiamo competenze sulla catalogazione e digitalizzazione del patrimonio perche’ questo e’ cio’ che serve’. Questa cosa, col piano Calenda Industria 4.0 fu fatta da alcune regioni e ne lascio’ indietro altre, tra cui il Lazio, per poca capacita’ di dialogo del mondo produttivo- ha aggiunto Grippo- Bisogna costruire percorsi per fare si’ che il genitore di un’altra parte d’Italia o del mondo decida di investire qui e poi serve un profondo cambio di vedute”.
(Mtr/Dire) 19:53 20-09-19 . NNNN

(DIRE) Roma, 20 set. – “Serve un sindaco che sia in grado di fornire da una parte i servizi di base ma dall’altra abbia una visione tale per cui va dal governo e gli dice ‘non darmi risorse un po’ per tutto ma investi sui cervelli’. Da li’ Roma puo’ ripartire”. È l’idea sul futuro della Capitale che Valentina Grippo, consigliera regionale del Pd, ha illustrato nel corso della festa dei giovani democratici del II Municipio.
“A Roma da una parte manca la capacita’ di amministrare bene, sicuramente se ci sono cattivi amministratori la cultura non e’ una risorsa per la citta’, ma a Roma da tanti anni, non solo quando amministrano gli altri, manca una visone per la Capitale- ha spiegato- Tutte le capitali del mondo hanno avuto un momento di crisi perche’ le tradizionalmente vivevano di grandi istituzioni che creavano attorno a loro l’indotto produttivo. A
un certo punto questo non e’ stato piu’ sufficiente e nessuna capitale e’ stata in grado di essere motore che generava reddito.
Alcune si sono trasformate, il sindaco di Washington mi fece vedere come la citta’ passo’ dal 47esimo al quinto posto nella graduatoria dei ricavi da turismo. Roma ha un patrimonio turistico, culturale e dell’audiovisivo diffusissimo ma questo tessuto produttivo non e’ stato accompagnato ne’ dal basso ne’ dall’alto. Veltroni e’ stato l’ultimo sindaco a dire che bisognava investire sulla cultura come volano produttivo della citta’”.
Per Grippo “la cultura, il sapere, la sanita’, il mondo delle professioni, sono il patrimonio piu’ importante che ha Roma.
Bisogna ripartire dal basso, facilitando chi opera in quei settori, e dall’alto dicendo ‘questo e’ l’asse su cui voglio investire”.
(Mtr/Dire) 19:15 20-09-19 . NNNN

(DIRE) Roma, 17 set. – L’uscita di Matteo Renzi dal Pd non manchera’ di avere ripercussioni anche sugli assetti dei gruppi dem nelle assemblee legislative locali. Nel Consiglio regionale del Lazio il centrosinistra, che gia’ vive la particolare situazione di non essere maggioranza in aula pur avendo espresso il governatore che ha vinto le ultime elezioni (Nicola Zingaretti), rischia di vedere transitare altrove uno dei suoi 25 rappresentanti. Si tratta di Valentina Grippo. L’esponente dem legata a Matteo Richetti e vicina a Matteo Renzi non restera’ indifferente rispetto alla “rivoluzione” che in pochi giorni ha portato due suoi riferimenti a lasciare il partito.
Secondo quanto apprende l’agenzia Dire, gia’ da questo week end iniziera’ ad incontrare amministratori locali, associazioni e tutti coloro che hanno contribuito alla sua elezione per capire se esistono le condizioni per continuare a restare nel partito o lasciare. In questo secondo caso sarebbe obbligato l’ingresso nel gruppo Misto, al momento popolato perlopiu’ da ex eletti in Forza Italia (Adriano palozzi, Pasquale Ciacciarelli, Antonello Aurigemma e il vicepresidente dell’Aula, Pino Cangemi, e un fuoriuscito della Lega, Enrico Cavallari, che insieme a Cangemi sta sostenendo l’azione della Giunta Zingaretti attraverso il patto d’aula).
La prossima settimana sara’ piu’ chiara la posizione che avra’ scelto di adottare Grippo, che non ha mai nascosto le critiche verso il Pd, soprattutto per la difficolta’ del partito a rigenerarsi e all’eccessivo correntismo. Intanto, un’altra conseguenza dell’uscita di Renzi e’ l’apertura di spazi importanti dentro il partito per tutti i moderati-riformisti.
Anche in questo caso non sono affatto escluse novita’ nel gruppo dem della Pisana, dove c’e’ piu’ di qualche consigliere in cerca di una nuova collocazione politica.
(Mtr/ Dire) 14:28 17-09-19 . NNNN

(Agenzia Nova) Roma, 03 lug 15:23 – L’organizzazione Internazionale italo-latino americana (Iila) collaborerà alla realizzazione della prima residenza cinematografica internazionale del Lazio. La consigliera regionale del Pd Valentina Grippo in una nota spiega: “Ancora una volta l’Iila ci sorprende con la sua capacità di fare sistema, collaborando per la realizzazione della prima residenza di carattere cinematografico internazionale. La Regione Lazio è soddisfatta di poter sostenere progetti che, oltre a valorizzare zone del Lazio meno note, come per questa edizione, in cui la scelta è stata rivolta al borgo medioevale di Torre in Sabina, investono su tutto quello che è il volano principale dell’economia del Lazio: il turismo, la cultura e l’audiovisivo”.

Continua  a leggere su https://www.agenzianova.com/a/5d1cad4ee91904.55469057/2516067/2019-07-03/cultura-grippo-pd-grazie-a-iila-per-realizzazione-prima-residenza-cinematografica-internazionale-nel-lazio

GRIPPO: PIENA OPERATIVITA’ A RAPPRESENTANTE DI.S.CO.

Roma – Valentina Grippo, consigliere regionale del Lazio PD, durante la seduta di consiglio sulla proposta di legge n.170 del 3 luglio 2019, propone alcune modifiche alla legge regionale 27 luglio 2018, n.6, di cui e’ firmataria con i consiglieri Marco Vincenzi, Antonio Aurigemma e Alessandro Capriccioli. “Oggi ho presentato in aula una modifica alla legge sul diritto allo studio, che rende immediatamente efficace l’elezione del rappresentante degli studenti”, spiega. “La legge per il diritto allo studio nella Regione Lazio, di cui sono stata relatrice a inizio legislatura, ha avuto infatti il merito di semplificare e razionalizzare il funzionamento e la governance dell’ex ADISU, oggi denominato DISCO.

Continua a leggere su https://www.romadailynews.it/politica/grippo-piena-operativita-rappresentante-studenti-s-co-0405021/

(AdnKronos) – Il piano operativo di razionalizzazione adottato con decreto del Presidente della Regione del 21 aprile 2015 prevedeva appunto l’accorpamento di Aremol, Astral e Cotral Patrimonio SpA in un unico soggetto preposto alla programmazione intesa in termini di servizi di trasporto pubblico locale, mobilità e infrastrutture e di pianificazione dei servizi e delle opere infrastrutturali.

Secondo Massimiliano Maselli di Noi con l’Italia, si impone a questo punto una ”riflessione importante in commissione sulle funzioni di Astral”, le cui incombenze di stazione appaltante e agenzia della mobilità diventano a questo punto ”contraddittorie”. Astral inoltre è unica società regionale che ha un amministratore anziché un cda, ha aggiunto Maselli. CdA che si rende necessario, a questo punto, insieme a un consiglio straordinario sui trasporti, ha concluso il consigliere.

Sulla modifica della legge 6 del 2018 è invece intervenuta Gaia Pernarella del Movimento 5 stelle, stigmatizzando il fatto che il Consiglio abbia deciso, anziché di procedere alle nomine di sua spettanza, di modificare la normativa per consentire il funzionamento del cda del Di.S.Co. in formazione incompleta e annunciando il voto contrario del M5s. ”Un errore” sarebbe, invece, secondo Valentina Grippo del Partito democratico, ”assoggettare a un giudizio globale negativo la riforma dell’ente per il diritto allo studio” a causa della modifica approvata oggi.

(Giz-Cro/AdnKronos)
ISSN 2465 – 122
10-LUG-19 21:35 .
NNNN

(Askanews) Roma, 10 lug.  – “Oggi ho presentato in aula una modifica alla legge sul diritto allo studio che rende immediatamente efficace l’elezione del rappresentante degli studenti. La legge per il diritto allo studio nella Regione Lazio, di cui sono stata relatrice a inizio legislatura, ha avuto infatti il merito di semplificare e razionalizzare il funzionamento e la governance dell’ex Adisu, oggi denominato Disco”. A spiegarlo Valentina Grippo, consigliere regionale del Lazio PD, durante la seduta di consiglio sulla proposta di legge n.170 del 3 luglio 2019, in merito alle modifiche alla legge regionale 27 luglio 2018, n.6, di cui è firmataria con i consiglieri Marco Vincenzi, Antonio Aurigemma e Alessandro Capriccioli.
“Questo ente ha un Consiglio d’Amministrazione – spiega – che ricomprende al suo interno una rappresentanza studentesca. Per sua natura, l’elezione del membro che rappresenta gli studenti ha una peculiarità rispetto agli altri componenti: nasce da un lungo e partecipato processo democratico di scelta, cui è opportuno che segua automaticamente una piena operatività del ruolo, al di là delle altre vicende che eventualmente coinvolgano la governance dell’ente, e questa modifica garantisce questo risultato” conclude Grippo.

Bet
101721 lug 19

(LaPresse) Roma, 9 lug.  – “Quali sono le vocazioni del Lazio che ci possono permettere di portare fuori il nostro territorio dalla crisi economica, di attrarre lavoratori e studenti dall’Italia e dall’estero e di dare la possibilità ai nostri figli di scegliere di restare per studiare e lavorare? Il grande filo conduttore è la cultura e il sapere: non casualmente il turismo, la ricerca e la sanità, l’audiovisivo e il Made in Italy sono i settori nei quali si è sviluppato in questi anni il sistema degli ITS, un asset distribuito nel territorio laziale, che rappresenta un’opportunità del sistema integrato di formazione e lavoro, ancora poco conosciuto da famiglie e ragazzi. Per questo, fin dalla nuova legge sul diritto allo studio, di cui sono stata relatrice, passando per il primo bilancio di questa legislatura, stiamo lavorando in Regione, al fine di incrementare gli investimenti e le opportunità per i ragazzi che scelgono gli ITS per la loro formazione”. così Valentina Grippo, consigliere regionale del Lazio, oggi, durante la conferenza di presentazione dal titolo ‘il sistema ITS, potenzialità per lo sviluppo, la competitività e l’occupabilintà’, presso la sala stampa di Montecitorio, a Roma, con lei erano presenti anche Salvatore Giuliano, Sottosegretario al MIUR, Claudio Di Bernardino, Assessore al lavoro e i nuovi diritti, formazione, scuola e diritto allo studio universitario e Antonio Messina, Vice Presidente Farmindustria.

27 Lug 2019

(DIRE) Roma, 3 lug. – “Ancora una volta l’Istituto italo-latino americano (Iila) ci sorprende con la sua capacita’ di fare sistema, collaborando per la realizzazione della prima residenza di carattere cinematografico internazionale. La Regione Lazio e’ soddisfatta di poter sostenere progetti che, oltre a valorizzare zone del Lazio meno note, come per questa edizione, in cui la scelta e’ stata rivolta al borgo medioevale di Torre in Sabina, investono su tutto quello che e’ il volano principale dell’economia del Lazio: il turismo, la cultura e l’audiovisivo”.
Cosi’ Valentina Grippo, consigliere della Regione Lazio, durante la conferenza stampa di presentazione della terza edizione della residenza internazionale del Castello Errante, ideata da Adele Dell’Erario e organizzata dalla Occhio di Giove srl in collaborazione con l’Iila, le ambasciate di Argentina, Cile, Costa Rica, Cuba, Guatemala, Messico, Nicaragua, Peru’, Repubblica Domenicana e Uruguay, il Centro Sperimentale di Cinematografia e la Roma Lazio Film Commission.
“L’idea di mettere insieme 9 paesi latino-americani, studenti e giovani cineasti under 35, con l’obiettivo di immortalare location del Lazio attraverso l’audiovisivo- aggiunge- intercetta tre aspetti fondamentali, quali cultura, formazione e internazionalizzazione del Lazio, che sono per noi non uno dei tanti ambiti dove operare, ma quello che secondo me e’ il tema principale su cui dobbiamo investire nei prossimi anni”.
(Com/Dip/ Dire) 16:13 03-07-19 . NNNN

(Askanews) Roma, 25 giu.  – “Da Casal Bertone a Tor Bella Monaca;
da Tor Sapienza a Torre Angela; da Casal Bruciato a Corviale. Le periferie romane soffrono e cambiano: cambia chi ci vive; cambia la geografia dei luoghi; cambia l’organizzazione della città. E
trovare una risposta al “degrado e abbandono” denunciati due giorni fa da Papa Francesco – ma anche alla desolazione narrata tanti anni fa da Pasolini – è una sfida complicata a cui molti, a partire da chi oggi amministra la Capitale, rinunciano. Proprio per questo siamo qui oggi per ascoltare le tante esperienze di civismo e buone pratiche dai territori e per provare a tracciare una via che rappresenti una risposta”, così Valentina Grippo, consigliere regionale Pd Lazio, durante l’iniziativa “Quanto sei bella. Roma si può amministrare bene”, un appuntamento di ascolto di esperienze di valore dai quartieri e di buone pratiche di amministrazione, per rilanciare un messaggio positivo per il futuro della Capitale, oggi al Roma Scout Center, Largo dello Scautismo, 1. Insieme a Valentina Grippo saranno presenti Graziano Delrio, Capogruppo PD alla Camera, Matteo Richetti, senatore PD e Andrea Alemanni, presidente PD Lazio.

1 giu 19

(DIRE) Roma, 22 mag. – Una bandiera europea lunga 50 metri e’ stata srotolotata in piazza del Campidoglio dalle associazioni EuropaNow! e Area civica, per riaffermare i valori fondanti dell’Ue e invitare i cittadini a votare a partecipare alle elezioni di domenica 26. La bandiera e’ stata realizzata dagli attivisti di EuropaNow! cucendo insieme settanta bandiere.
“Con questa iniziativa oggi ribadiamo il sostegno per un’Europa piu’ unita, solidale e democratica- ha detto all’agenzia Dire il presidente di Europanow!, Eric Jozsef- basata sull’uguaglianza dei diritti dei cittadini”. A reggere la bandiera anche il presidente del I Municipio, Sabrina Alfonsi, i consiglieri regionali del Pd, Marta Leonori e Valentina Grippo, l’ex ministro Marianna Madia, e il segretario romano del Pd, Andrea Casu. In piazza del Campidoglio vengono anche distribuite le bandiere europee ai cittadini.
(Mel/ Dire) 17:24 22-05-19 NNNN

(ANSA) – ROMA, 27 FEB – Lombardi ha poi elencato i dati sui certificati di collaudostatico (“2.098 istituti, cioþ il 67,1%, non lo possiedono”);sui certificati di omologazione della centrale elettrica (“mancaal 71,8% delle scuole del Lazio”); sui certificati diprevenzione incendi (il 78,9% delle scuole, quindi 2.468istituti sui 3.128, non ce l’hanno)”. Dopo la relazionedell’assessore ai Lavori pubblici Mauro Alessandri c’þ stato ildibattito in Aula. Francesca De Vito (M5s) ha contestato la frase di Alessandri”abbiamo tutto sotto controllo”, citando dati di LegambienteLazio. Valentina Grippo (Pd) ha invece sottolineato il ruoloattivo della Regione “ma purtroppo – ha detto – questo lavoro dimappatura, che da anni noi sollecitiamo, non compete allaRegione ma agli Enti locali, ai Comuni, che vanno sollecitati atutti i livelli istituzionali, in modo che l’organo centrale,che poi þ il Miur, possa fare le proprie valutazioni sulla basedi una mappatura esistente”. Gaia Pernarella (M5s) ha auspicatomaggiori controlli da parte della Regione: “Non pu± pensare digestire i finanziamenti – ha detto – e di non andare averificare come questi soldi vengono spesi. Non si pu±verificare solo sulla carta”. Orlando Angelo Tripodi (Lega) hacriticato la Regione perchÞ “soprattutto nel quinquenniopassato, ha fatto solamente appelli, risultando oggi in testa aipeggiori interventi fatti per quanto riguarda gli istitutiscolastici”. (ANSA)

2019-02-27 19:18 NNNN

(DIRE) Roma, 20 feb. – Associazioni, comitati, volontari, realta’ a difesa di disabili e anziani. Quasi 200 tra cittadini, militanti e rappresentanti del terzo settore sono stati chiamati a raccolta oggi da Valentina Grippo, consigliera regionale del Partito democratico, in occasione dell’iniziativa ‘Gli altri siamo noi – Cittadinanza, solidarieta’, sussidiarieta” al Roma Scout Center, organizzata a sostegno della candidatura di Maurizio Martina alla segreteria del Pd in vista delle primarie del 3 marzo. Al tavolo, insieme alla stessa Grippo e Martina, anche Matteo Richetti, Graziano Delrio e Carlo Calenda, oltre ai rappresentanti delle associazioni che si sono alternati al microfono per portare proposte e idee.

Ad aprire l’incontro e’ stato l’intervento di Grippo: “Se ci guardiamo intorno, ci raccontano di una societa’ violenta, senzatetto che muoiono, giovani soli, anziani abbandonati, disabili che faticano ad avere una vita normale. Oggi abbiamo chiamato qui Maurizio Martina, che si candida a guidare il Pd, e noi che siamo tutti espressione di un partito abbiamo voluto a darci le parole chiave tutti quei mondi che si organizzano accanto ai partiti perche’ l’isolamento e la solitudine non siano l’unica risposta, in un percorso in cui speriamo che Maurizio si ritrovi a guidare il partito. E accanto a noi ci sono Calenda, Delrio e soprattutto Richetti, che con noi ha fatto un grande lavoro attraverso l’Italia per ascoltare e dare voce a queste realta’”. (Mgn/ Dire) 18:59 20-02-19. NNNN

(DIRE) Roma, 15 feb. – “L’azione principale che dovra’ mettere in campo la Regione Lazio, nei prossimi anni, deve essere quello di aggiungere ai servizi sanitari di base, che vanno migliorati e su cui si sta lavorando, anche i servizi sociali che toccano il complesso della vita di chi e’ piu’ fragile. Ad esempio, sulla falsariga del Friuli, presentero’ una proposta di legge per le attivita’ integrative fatte con gli animali a supporto della disabilita’, come l’ippoterapia. Tutte le disabilita’ fisiche e psichiche non hanno bisogno solo di risposte sanitarie ma anche, e soprattutto, di risposte sociali. Noi ci stiamo lavorando. In questo, invece, il Comune di Roma oggettivamente fatica a dare risposte”. Cosi’ la consigliera del Pd alla Regione Lazio, Valentina Grippo, intervistata dall’agenzia Dire, ha parlato delle iniziative sul tema del sociale in programma alla Pisana.

(Zap/ Dire) 17:26 15-02-19. NNNN

DIREDONNE. ROMA, SONDAGGIO FORUM FAMIGLIE: MANCANO SERVIZI PER LE MAMME

SONDAGGIO FORUM FAMIGLIE: POLITICHE NON ‘A MISURA DI FIGLI’ (DIRE) Roma, 11 feb. – Under 40, mediamente con due figli sotto gli 11 anni, laureate, lavoratrici non per scelta ma per necessita’. È l’identikit delle mamme di Roma che emerge dal sondaggio online ‘Essere mamme a Roma’, promosso dal Forum delle Associazioni Familiari del Lazio e presentato stamattina all’Istituto del Sacro Cuore di via Marsala in occasione dell’VIII Congresso del Forum, che ha visto anche l’elezione della nuova presidente Alessandra Balsamo, alla presenza di Emma Ciccarelli, presidente uscente del Forum Lazio Famiglie, della sociologa Elisa Manna, di Gigi De Palo, presidente del Forum Nazionale Famiglie, di monsignor Gianrico Ruzza, segretario generale del Vicariato di Roma, di Valentina Grippo, consigliera della Regione Lazio e di Sabrina Alfonsi, presidente del I

Municipio di Roma.

STOP AI LUOGHI COMUNI: MAMME LAVORANO E POSSONO CONTARE SU AIUTO PAPÀ  – Al sondaggio hanno risposto oltre 1.000 mamme (1.015), la maggior parte lavoratrici (88,3%), con un lavoro dipendente a tempo indeterminato (56,7%), che dichiarano di dover lavorare per esigenze economiche (51,6%). Oltre meta’ di loro (51,8%) ha avuto problemi sul lavoro a causa dei figli (per permessi, malattie, visite mediche o riunioni a scuola); alta la percentuale di chi lamenta la mancanza di strumenti per la conciliazione famiglia-lavoro (come flessibilita’, benefit, asilo aziendale, servizi) all’interno dei posti di lavoro (82,1%). Le mamme romane, costrette a trascorrere 2 ore al giorno in macchina con i figli (40,5%) e una per andare al lavoro (34,3%), possono godere di papa’ collaborativi (71,2%) che condividono il lavoro di cura per visite mediche, colloqui con gli insegnanti, accompagnamento dei figli nelle attivita’ ludico-sportive, ma anche spesa e pulizie. I nonni restano un baluardo di welfare: il 48% delle mamme romane puo’ contare su di loro quando e’ assente.

Altra nota positiva, la collaborazione con gli insegnanti nell’educazione dei figli (per il 68,55%).

COSA NON VA: SERVIZI ‘NASCOSTI’ E SPAZI PUBBLICI ASSENTI – Le note dolenti riguardano i servizi sussidiari. Pur essendoci spazi pubblici per bambini nel proprio quartiere secondo il 77% delle mamme, per oltre il 48% di loro non sono adeguatamente gestiti o curati. Latitano anche servizi e sportelli di supporto alla famiglia (per il 59,6%) e se ci sono non sono adeguatamente pubblicizzati (oltre l’86% delle mamme non sa quali attivita’ propongano). Assenti anche luoghi di confronto o mutuo aiuto (per l’85% delle mamme) e forme sperimentate di babysharing (per il 92%). Quasi all’unanimita’ le mamme romane dichiarano inoltre che non ci sono spazi nel quartiere di residenza per effettuare un cambio pannolino o fermarsi ad allattare (92,2%). Alla domanda su cosa abbia impedito di avere piu’ figli, la maggior parte risponde motivi economici (31,5%), dato significativo se accostato all’inverno demografico del Paese.

LE PRIORITÀ DELLE MAMME: CONCILIAZIONE FAMIGLIA-LAVORO E

WELFARE – Dalle risposte aperte del sondaggio emerge una lista di priorita’ che e’ stata consegnata alle istituzioni presenti e che sara’ in futuro ancora argomento di dibattito all’interno del Forum. In cima ci sono i temi della conciliazione famiglia-lavoro, a seguire i servizi professionali (dalle baby sitter comunali al supporto psicologico), poi la sfera del welfare con gli aiuti economici anche per attivita’ extrascolastiche, i servizi pubblici (dai trasporti alle strade piu’ praticabili con i passeggini o piu’ pulite, dai parchi attrezzati ai posto nei nidi, dai luoghi di aggregazione alle scuole aperte durante le vacanze o nel pomeriggio). E ancora, maggiore informazione dei servizi o delle iniziative esistenti e agevolazioni per le mamme single.

Grippo: “METTERE A RETE TUTTI SERVIZI PER RENDERLI FRUIBILI” – Secondo la consigliera regionale Valentina Grippo, “il tema dell’ascolto e’ molto importante per capire i bisogni. Molto spesso i servizi non sono conosciuti, come istituzioni ci accorgiamo che ci sono ma arrivano solo ad alcuni, paradossalmente ai meno bisognosi perche hanno piu’ strumenti, e a volte fatichiamo ad arrivare alle famiglie con piu’ necessita’.

Come enti locali, da Regione a Comune, la prima cosa- ha rilevato Grippo- e’ quella di fare da connettori, da mappatori, per consentire a tutti i servizi diffusi sul territorio a prescindere da chi li eroga, dalla scuola, alla parrocchia, al Municipio, di essere messi in rete creando un portfolio completo da mettere a disposizione delle famiglie rendendoli fruibili da tutti”.

11:02 11-02-19. NNNN

(ANSA) ROMA, 24 SET – “L’Aula della Pisana ha approvato oggi all’unanimita’ un emendamento al collegato di bilancio, presentato da me e dalla consigliera Marta Leonori, cui si sono aggiunti in Consiglio altri colleghi, volto all’ampliamento degli interventi della Regione Lazio per favorire l’adeguamento strutturale e di dotazione tecnologica degli spazi pubblici e privati, affinche’ siano sempre piu’ aperti e fruibili per le persone disabili, ma anche per coloro che, anziani, infortunati, donne in dolce attesa, si trovino a fronteggiare esigenze temporanee di limitazione dello sforzo fisico o di riduzione della mobilita’ personale”. Cosi’ in una nota la consigliera regionale Pd del Lazio Valentina Grippo. “Si tratta di uno sviluppo e di un avanzamento del concetto di contrasto alle barriere architettoniche – aggiunge – sviluppato dagli studi di universal design, a partire dalla consapevolezza del fatto che la realizzazione di soluzioni adeguate alle persone con disabilita’ motorie determina altresi’ un miglioramento delle condizioni di vita quotidiana di molti altri soggetti interessati. Sono soddisfatta del rafforzamento di questa previsione normativa, presupposto per un futuro sviluppo di interventi pratici e programmi operativi”.(ANSA)

J5J-RO 24-SET-18 19:35 NNNN

(ANSA) – ROMA, 21 SET – “Da oggi al 23 settembre i Giovani Democratici del II municipio saranno a Piazza Bologna per tre giornate di incontri e dibattiti. Un’iniziativa dal titolo ‘La Politica torna in Piazza’ per provare a creare momenti di confronto fra cittadini, per mettere insieme idee e proposte, ma anche per dimostrare in modo pratico che una politica aperta, fresca e coinvolgente e’ piu’ bella e affascinante”. E’ quanto si legge in una nota. “Nella giornata conclusiva di domenica 23 settembre alle 21 – e’ annunciato – il senatore Matteo Richetti, la consigliera regionale del Lazio Valentina Grippo e il vicepresidente del II Municipio Andrea Alemanni si confronteranno con i cittadini per offrire validi spunti di discussione sulla fase che la democrazia italiana sta vivendo, in cui il timore per lo straniero, l’inefficienza strutturale e la difficile situazione del modo del lavoro sono diventati elementi che hanno portato alla creazione di un governo della paura”.(ANSA) J5J-GRZ

21-SET-18 20:47 NNNN

(DIRE) Roma, 20 set. – “L’Aula della Pisana ha approvato oggi un emendamento al collegato di bilancio, presentato da me e dalle consigliere Marta Leonori e Marietta Tidei, che modifica la normativa regionale sulla responsabilita’ sociale d’impresa, allargando l’ambito dei principi e delle azioni di corporate social responsability che la Regione Lazio riconosce e sostiene.

Come ha recentemente documentato l’Osservatorio Socialis, ammontano infatti a 1,4 miliardi di euro le risorse che le imprese con piu’ di 80 dipendenti destinano a responsabilita’ sociale d’impresa e la fiducia verso queste pratiche e’ raddoppiata rispetto all’inizio degli anni 2000. Si tratta quindi di un fenomeno sociale assolutamente importante, che da oggi la Regione riconosce compiutamente anche rispetto agli ambiti di azione che riguardano in particolare il contrasto alla poverta’ e allo sfruttamento del lavoro minorile, la valorizzazione del capitale umano delle aziende, la riduzione della produzione dei rifiuti e del consumo energetico, il rafforzamento dell’inclusione lavorativa e sociale delle persone con disabilita’ e l’abbattimento delle barriere architettoniche, in linea con la politica europea e nazionale di responsabilita’ sociale d’impresa. Sono soddisfatta dell’approvazione dell’emendamento, presupposto per un futuro sviluppo di interventi pratici e programmi operativi utili ai lavoratori, alle imprese e alla cittadinanza”. Cosi’ in un comunicato Valentina Grippo, consigliere regionale del Lazio, durante la discussione in Aula in materia di collegato di bilancio.

(Comunicati/Dire)19:26 20-09-18 . NNNN

(ANSA) – ROMA, 04 LUG – “Con l’approvazione della proposta di legge 28/18 la Regione Lazio raggiungera’ due importanti obiettivi: riuscira’ a garantire il diritto sancito dall’art.34 della Costituzione, che prevede parita’ di accesso reale per tutti quelli che vogliono studiare nel Lazio, e a razionalizzare la governance e i costi dell’ente attuatore”. Cosi’ la consigliera regionale Pd Valentina Grippo, relatrice della proposta di legge sul diritto allo studio in queste ore in discussione alla Pisana. “Coinvolgendo gli studenti nei processi decisionali, garantendo trasparenza ed efficienza – aggiunge – la legge rendera’ sistemici quegli interventi, come Torno Subito, l’aumento degli alloggi universitari e delle borse di studio, che in questi anni hanno rivitalizzato le politiche giovanili nel Lazio. Sono orgogliosa che questa legge sia il primo vero provvedimento varato dall’Aula della Pisana – conclude Grippo – non solo per il merito, ma anche come messaggio di una buona politica che decide di partire con i propri lavori da un intervento che pensa alle future generazioni”.(ANSA).

04-LUG-18 15:23 NNNN

GRIPPO (PD), AURELIADI ECCELLENZA NELLO SPORT DI BASE

Roma 19 giugno 2018 – “Le Aureliadi, un viaggio lungo 70 gare in cui più di tremila atleti e 50 associazioni si sono sfidate e messi in gioco in otto discipline. Una manifestazione che giunge alla sua conclusione, lanciando un forte segnale su come lo sport di base possa essere davvero una risorsa preziosa per la collettività. Sono orgogliosa di aver contribuito allo straordinario lavoro di Sandro Tomasetti e di tutte le persone e associazioni che hanno sostenuto il progetto e di come il CONI abbia riconosciuto all’iniziativa il giusto merito”.

Continua a leggere su http://www.meridiananotizie.it/2018/06/sport/grippo-pd-aureliadi-eccellenza-nello-sport-di-base/

(MeridianaNotizie). Roma 2 giugno 2018 – “C’e’ una piccola cosa che ha un bel significato dentro la manovra di bilancio varata ieri. Con questo voto si torna a finanziare la legge regionale n.20 del 2007, istitutiva dei consigli dei giovani nella regione Lazio, mantenendo l’impegno preso in campagna elettorale di sostenere la partecipazione civica e l’iniziativa culturale e istituzionale delle nuove generazioni. Sono soddisfatta,” così Valentina Grippo, a margine della seduta di bilancio che ha destinato 50 mila euro alle attività dei consigli del Lazio.” È un importante inizio e un ulteriore segnale della grande attenzione del Consiglio e del presidente Zingaretti alle politiche giovanili”.

(OMNIROMA) Roma, 01 GIU – “Oggi nell’Aula della Pisana abbiamo votato un incremento di 1.000.000,00 di euro sui fondi per la disabilità”. Così, si legge in una nota, la consigliera Valentina Grippo a margine del consiglio regionale sul bilancio. “Tale cifra – prosegue la nota – si somma agli oltre 13 mila euro stanziati dalla giunta Zingaretti, con un incremento rispetto agli anni precedenti, e all’aumento degli stanziamenti statali in materia di disabilità grave. Si tratta di un intervento importante in grado di incidere davvero nelle vite dei cittadini del Lazio. Dal fondo per la non autosufficienza a quello per invalidità civile, cecità e sordomutismo, dai soggiorni estivi alla salute mentale, dall’abbattimento delle barriere architettoniche ai servizi alle famiglie, si tratta di un intervento importante che ci spinge a lavorare per un continuo miglioramento dei servizi alle persone fragili e alle loro famiglie. In un settore ancora molto lontano dagli standard di autonomia e qualità dei servizi necessari, si tratta di un passaggio importante che é anche un’occasione per rimappare i servizi esistenti, porsi all’ascolto dell’utenza e per inserire la sperimentazione di progetti pilota innovativi che si aggiungano ai servizi tradizionalmente erogati, concentrando gli interventi non solo sugli aspetti sanitari”.

011608 GIU 18

(DIRE) Roma, 29 apr. – “Ieri piu’ di 5000 cittadini sono andati a votare per scegliere i candidati del centrosinistra nel terzo e nell’ottavo municipio di Roma. Segno che nonostante la distanza dei partiti spesso piu’ presi dalle proprie dinamiche correntizie che dalla costruzione di un progetto per i territori, il popolo delle primarie del centrosinistra e’ ancora interessato a costruire il percorso politico e a determinare la classe dirigente che deve rimettere in moto la citta’”. Cosi’ in una nota la consigliera regionale e membro dell’assemblea nazionale Pd Valentina Grippo. “Basti pensare che, nonostante il sole e la giornata incastrata tra i ponti, hanno votato ieri in una manciata di quartieri di Roma, un settimo degli elettori che in tutta Italia sono serviti ad indicare Di Maio come candidato premier dei 5stelle: 5000 persone (in tutta Italia le famose primarie grilline hanno motivato a votare meno di 35mila). Complimenti a Giovanni Caudo e Amedeo Ciaccheri, vincitori della sfida democratica, e a Paola Ilari, Enzo Foschi e Antonio Comito per la generosita’ con cui si sono messi a disposizione del Partito Democratico per una partita non facile. Con la Regione Lazio, con le tante energie democratiche che stanno lavorando per far ripartire la citta’, ci saremo. Io in particolare mi sono impegnata ad essere a fianco dei candidati presidenti e delle forze politiche che li sostengono, a partire dal Partito Democratico, per una campagna elettorale breve ma intensa che dovra’ iniziare con un programma partecipato e condiviso con le energie civiche dei municipi e con la costruzione di liste di candidati che abbiano come criterio prevalente il merito, la capacita’ di allargare, aggregare e raccogliere consenso”, conclude.

(Com/Lum/ Dire) 12:07 29-04-18

DISABILITY MANAGEMENT, ESPERIENZE A CONFRONTO

È molto importante che Inail abbia organizzato questa giornata- ha detto Valentina Grippo, consigliera della Regione Lazio- In questo momento bisogna ragionare sull’evoluzione che la diversita’ in azienda rappresenta oggi. Bisogna capire che la diversita’ non e’ solo un problema ma pure un’opportunita’ per prendere dalle risorse umane le cose migliori e per far funzionare le aziende. Come Regione Lazio, stiamo lavorando su questo, io sono stata la prima firmataria della legge sulla responsabilita’ sociale di impresa, che vuole premiare le imprese che investono su sostenibilita’ ambientale, assunzione di persone disabili e abbattimento delle barriere architettoniche”.

Continua a leggere su https://www.dire.it/22-11-2018/265651-disability-e-diversity-management-esperienze-a-confronto/

 

FINALMENTE IL CONSIGLIO REGIONALE PUO’ COMINCIARE A LAVORARE

Finalmente il Consiglio regionale può cominciare a lavorare. Dopo 74 giorni dalle elezioni del 4 marzo si sono insediate le commissioni consiliari permanenti e i relativi presidenti e vicepresidenti. Ora potrà cominciare il suo iter in Consiglio il bilancio, che – non approvato a dicembre – verrà licenziato a giugno, ponendo così termine all’esercizio provvisorio. Si è svolta oggi alla Pisana la seduta di insediamento delle dodici commissioni consiliari permanenti, con l’elezione dell’ufficio di presidenza di ciascuna di esse, attraverso una prima votazione per designare il presidente e una seconda per scegliere i vicepresidenti. Questo il quadro completo dei dodici organismi consiliari, che sono ora pronti a iniziare il loro lavoro.

Continua a leggere su https://www.iltempo.it/regioniamo/2018/05/16/news/finalmente-il-consiglio-regionale-puo-cominciare-a-lavorare-1066964/

TUTTI I NOMI DELLA LEGISLATURA: UNO PER UNO I CONSIGLIERI REGIONALI

Matricole e veterani. Gli uni accanto agli altri per la prima riunione del consiglio regionale del Lazio nell’era Zingaretti Bis. Gli eletti sono in tutto 50, a cui si aggiunge il presidente della Regione. Ecco chi sono gli occupanti dell’emiciclo che ha sede in via della Pisana.

Continua a leggere su https://www.alessioporcu.it/articoli/consiglieri-regionali-uno-ad-uno/

 

REGIONALI, CON IL PD SI CANDIDA VALENTINA GRIPPO: GIORNALISTA, DIRIGENTE, CON LA PASSIONE DEL DIRITTO  

Roma, 7 febbraio 2018 – Giornalista,dirigente, con la passione del diritto. Con un passato da amministratrice locale e un presente che la vede candidata alle elezioni regionali del Lazio in programma il l 4 marzo 2018 nella lista del Partito Democratico.  Valentina Grippo è nata a Roma nel 1971, città che ama e nella quale vive con suo marito e con i suoi tre figli. Laureata in legge (tesi in Diritto Civile con Stefano Rodotà) con 110 e lode alla Sapienza e da borsista Fulbright si è perfezionata alla School of Journalism della Columbia University in New York. Giornalista professionista dal 1997, Valentina Grippo scrive di cultura, turismo e innovazione per le principali testate nazionali e internazionali;  docente universitaria di diritto del turismo, diritto dei nuovi media e copyright. Dal 2001 conduce progetti di digitalizzazione nella Pubblica Amministrazione con iniziative rivolte all’ambito culturale e turistico, guidando la catalogazione, digitalizzazione e formazione del personale amministrativo per archivi, biblioteche e istituti culturali per il MiBACT. A 29 anni, la Grippo è diventata la più giovane dirigente donna in Italia nel terziario. La Grippo Ha diretto, sia nel settore privato e sia nella pubblica amministrazione, progetti di innovazione nell’ambito della cultura, del turismo e della formazione. Dal 2015 ha iniziato una nuova attività professionale nel settore dell’executive search e della selezione e formazione del personale per aziende ed enti.

Continua a leggere su https://www.meridiananotizie.it/2018/02/cronaca/regionali-con-il-pd-si-candida-valentina-grippo-giornalista-dirigente-con-la-passione-del-diritto/

REGIONALI, INTERVISTA A VALENTINA GRIPPO: “BILANCIO DOPO RISANAMENTO, E’ “FASE 2” LAZIO

ROMA – “Il centrosinistra ha iniziato un’azione di buon governo con Nicola Zingaretti. Ora si è tornati a considerare il Lazio una Regione normale: abbiamo risanato i conti, riallineato l’organizzazione degli uffici e della sanità. Abbiamo ricominciato a credere nel futuro e nelle giovani generazioni, nei bandi per il sapere, negli agricoltori e negli imprenditori. E’ stata una legislatura di riorganizzazione di una macchina che ci era stata lasciata devastata. Ora serve la fase 2, quella dello sguardo alto e del rilancio europeo e internazionale del Lazio“. Così Valentina Grippo nel corso di un’intervista con l’agenzia stampa Dire in occasione del lancio della sua campagna elettorale per la Regione Lazio e di quella del consigliere Simone Lupi.

Continua a leggere su https://www.dire.it/23-01-2018/167120-regionali-intervista-valentina-grippo-bilancio-risanamento-fase-2-lazio/

VALENTINA GRIPPO: BISOGNA CONVINCERE IL TURISTA A RESTARE A ROMA, E A TORNARCI

Nel turismo abbiamo compiuto un lavoro significativo nel primo biennio di attività, focalizzato soprattutto in due direzioni: la prima è volta a superare il fatto che, sebbene a Roma la tendenza sia in astratto sempre in crescita, in concreto i commercianti lamentano che i turisti spendono sempre meno e vivono poco la città. Ciò viene avvalorato da due dati: innanzitutto la permanenza del turista a Roma che, a differenza delle altre capitali europee che registrano un soggiorno medio dai tre ai quattro giorni, è di uno o due giorni, e questo vuol dire che una persona viene a Roma, vede il Vaticano e il Colosseo, e più o meno quello che doveva fare nella città ritiene di averlo fatto; poi o ritorna da dove è venuto oppure prosegue per Firenze o Venezia. Un altro dato che ci preoccupa è il fatto che solo un turista su tre torna a Roma una volta che l’ha vista, e quindi una persona che viene a Roma non solo ci sta due giorni, ma non torna più. Il ritorno a Parigi è registrato con una media del 65 per cento, a New York addirittura del 73 per cento; evidentemente c’è un buco nella comunicazione e nella percezione della nostra capitale all’estero, cioè viene percepita tutta la storia della città, ma non la ricchezza rispetto sia al settore contemporaneo sia alla moltitudine di quartieri, di percorsi e di quanto abbiamo.

Continua a leggere su https://www.specchioeconomico.com/interviste/1828-valentina-grippo-bisogna-convincere-il-turista-a-restare-a-roma-e-a-tornarci

METRO OTTAVIANO, UN ASCENSORE PER RENDERLA PIU’ ACCESSIBILE

“Rendere la stazione della metro Ottaviano, la più vicina a San Pietro, accessibile a tutti tramite la posa di un ascensore”. Così Valentina Grippo Presidente della XII Commissione Capitolina Permanente “Turismo, Moda e Relazioni Internazionali” a margine dell’audizione delle associazioni nella seduta della Commissione sul tema dell’accessibilità al patrimonio culturale della Capitale a partire dall’area di San Pietro.

Continua a leggere su https://abitarearoma.it/metro-ottaviano-un-ascensore-per-renderla-piu-accessibile/

MANUTENZIONE DELLE SCUOLE: A ROMA ARRIVA L’ALBO DEI GENITORI VOLONTARI

ROMA – Tinteggiatura pareti interne, riparazione di infissi, sostituzione di impianti per l’illuminazione, interventi idraulici e sostituzione di sanitari, taglio dell’erba, restyling cortili interni: potranno pensarci i genitori, naturalmente a titolo volontario… La notizia ha dell’incredibile, ma a Roma vedrà presto la luce anche il regolamento che disciplina questo crescente fenomeno di “manutenzione partecipata”, presentato in bozza nei giorni scorsi presso la commissione Scuola di Roma Capitale. Di fatto, accade già da alcuni anni che proprio i genitori si rimbocchino le maniche per riparare un neon, o sostituire un infisso: forse ormai rassegnati all’inefficienza delle amministrazioni nel provvedere anche a piccole manutenzioni ordinarie. Adesso, la tendenza ha raggiunto dimensioni tali che è il momento di fissare delle regole, lasciandosi alle spalle lo “spontaneismo” che questo fenomeno ha avuto fino a questo momento. Le linee guida di questo regolamento sono state illustrare dal presidente della commissione Lavori pubblici Dario Nani e dalla vicepresidente della commissione Scuola, Valentina Grippo e sono ora sottoposte all’esame delle commissioni. Sul protocollo si esprimeranno poi i municipi e l’assemblea capitolina.

Continua a leggere su https://www.redattoresociale.it/article/notiziario/manutenzione_delle_scuole_a_roma_arriva_l_albo_dei_genitori_volontari#

INTERVISTA DI PAOLO CARLUCCI

Sono molteplici le iniziative a cui sto lavorando in Commissione. Sin dal mio insediamento la Commissione ha avviato un Tavolo del Turismo, intorno al quale, durante i numerosi incontri di lavoro, abbiamo individuato alcune iniziative a sostegno del settore, da inserire in un piano triennale, collegato al Piano Regionale per il Turismo della Regione Lazio. Il tema maggiormente dibattuto è stato quello relativo al contributo di soggiorno, che pur essendo argomento presente negli uffici dell’Amministrazione, non veniva affrontato né sviluppato; il lavoro, svolto in sinergia con gli operatori del settore, ha portato ad un intervento mirato, che ha messo in discussione alcuni aspetti legati agli aumenti della tassa e ci vede lavorare per trasformare il contributo in tassa di scopo. Intanto siamo riusciti a destinare parte delle entrate, a favore di decoro, pulizia, trasporti, infrastrutture, sicurezza e tutto ciò che può migliorare la percezione della città da parte di chi la visita. Tra gli interventi per il rilancio del settore abbiamo identificato nuovi modelli turistico-culturali strategici su cui investire, come il potenziamento del turismo congressuale, con l’obiettivo di rendere Roma meta naturale per incontri d’affari, convegni, congressi e conferenze di ogni genere, studiando al contempo il miglioramento dei collegamenti infrastrutturali urbani da/per i punti di arrivo in città. Così come la progettazione e realizzazione di itinerari turistici tematici ed esperenziali, volti ad offrire la scelta di percorsi diversificati in base alle esigenze di famiglie, gruppi, scuole; ci siamo inoltre impegnati per elaborare piani di riqualificazione dei quartieri e valorizzazione degli spazi comunali, in questo senso abbiamo dedicato energie per promuovere la rigenerazione della Stazione Tiburtina e sostenere l’abbattimento di parte della Tangenziale est; abbiamo affrontato il tema della Via Francigena, uno dei più importanti e famosi itinerari culturali del Consiglio d’Europa, che si estende per duemila chilometri attraverso Inghilterra, Francia, Svizzera, Italia.

Continua a leggere su http://www.lagazzettaonline.info/portal/index.php?option=com_content&view=article&id=14548:intervista-di-paolo-carlucci-a-valentina-grippo&catid=50:interviste&Itemid=87